La geografia e l’importanza delle verifiche sul territorio. Il seminario itinerante sui luoghi del cratere aquilano organizzato dalla Società geografica italiana (L’Aquila, 3-5 maggio 2013)

«Geostorie», anno XXI, nn. 1-2, 2013

Annalisa D’Ascenzo
La geografia e l’importanza delle verifiche sul territorio. Il seminario itinerante sui luoghi del cratere aquilano organizzato dalla Società geografica italiana (L’Aquila, 3-5 maggio 2013)

Nella primavera del 2013 la Società Geografica Italiana ha organizzato
per una comitiva di quindici studiosi un’escursione scientifica e didattica nella provincia
aquilana colpita dal sisma del 6 aprile 2009. Il Seminario itinerante sui luoghi del cratere
aquilano ha riunito un gruppo selezionato di giovani geografi per una ricognizione nei paesi
colpiti dal terremoto, affinché potessero immergersi nella realtà del territorio a quattro anni
dal devastante evento, per comprendere i danni alle strutture civili e produttive, ma
soprattutto le difficoltà vissute dalla popolazione. Nei tre giorni di viaggio il gruppo ha
potuto confrontarsi direttamente con la complessa situazione del dopo sisma, in una serie di
appuntamenti pensati per offrire punti di vista diversi, dati e informazioni, riflessioni e
quesiti aperti, dibattito. La nota ne propone una personale lettura critica accompagnata da
alcune fotografie.

In the spring of 2013, the Società Geografica Italiana has arranged for a group of fifteen researchers a scientific and educational excursion in the province of L’Aquila hit by the earthquake of 6 April 2009. The Itinerant Seminar on places of the earthquake has gathered a select group of young geographers to a survey in the damaged countries, to get in touch with the realities of the territory four years after the event, to understand the damage to civilian and manufacturing facilities, to understand the difficulties experienced by the population. In the three days of travel, the group could deal directly with the complex situation after the earthquake, in a series of events designed to offer different points of view, information, thoughts and open questions, debate. The note proposes a personal critical reading accompanied by photographs.

Parole chiave:
Keywords: