La cartografia degli autori minori italiani

Atti del convegno
La cartografia degli autori minori italiani (Roma, 7-8 ottobre 1999)
a cura di Claudio Cerreti e Annalena Taberini
«Memorie della Società Geografica Italiana», vol. LXV, 2001

Una “scommessa possibile” è la provocatoria prospettiva dalla quale il CISGE, attraverso il contributo dei suoi soci, ha sviluppato un’attenta riflessione sul ruolo della geografia nella didattica universitaria in previsione dell’attuazione della riforma degli ordinamenti. Per preparare l’incontro in un precedente numero monografico del «Notiziario» (anno V (1997), n. 3), realizzato e curato dai dottorandi e dottorati in Scienze geostoriche dell’Università degli Studi Roma Tre, veniva fornita un’ampia base documentaristica di discussione.

ProgrammaIndice

Franco Salvatori
Saluto del presidente della Società Geografica Italiana, pp.9-10 [wpfilebase tag=file id=683 /]

Ilaria Luzzana Caraci
Saluto del coordinatore del Centro Italiano per gli Studi Storico-geografici, pp.11-12 [wpfilebase tag=file id=684 /]

Luciano Lago
Saluto del presidente dell’Associazione dei Geografi Italiani, pp.13-14 [wpfilebase tag=file id=685 /]

Claudio Cerreti
Cartografi «minori»: una cartografia «minorenne»?, pp.15-24 [wpfilebase tag=file id=686 /]

Vincenzo Aversano
Lo «sguardo» cartografico dell’architetto-ingegnere e la costa d’Amalfi nel secolo XIX: commento a 14 manufatti dell’Archivio di Stato di Salerno, pp.25-88 [wpfilebase tag=file id=687 /]

Margherita Azzari
Cartografi e carte lucchesi relative al comprensorio del Lago di Sesto o Bientina, pp.89-106 [wpfilebase tag=file id=688 /]

Maria Augusta Bertini
Un atlante secentesco del Ducato di Urbino. Corografie e vedute urbane di Francesco Mingucci tra espressione artistica e scienza geocartografica, pp.107-133 [wpfilebase tag=file id=689 /]

Attilio Bislenghi
La cartografia come strumento di individuazione di una identità locale: le «ville» di Quarzi e Verzi nel contado loanese, pp.135-156 [wpfilebase tag=file id=690 /]

Francesco Bonasera
Un geo-cartografo secentesco: Carlo Giancolini, marchigiano, pp.157-162 [wpfilebase tag=file id=691 /]

Simonetta Conti
I laboratori napoletani di cartografia nautica (secoli XV-XVII), pp.163-188 [wpfilebase tag=file id=692 /]
Bruna Del Fabbro Caracoglia

Cimeli cartografici esistenti a Trieste: un atlante nautico manoscritto del 1669, pp.189-210 [wpfilebase tag=file id=693 /]

Graziella Galliano e Andrea Miroglio
Iconografia e spazio agrario. I cabrei diocesani di Acqui Terme, pp.211-236 [wpfilebase tag=file id=694 /]

Anna Guarducci
Tra arte pittorica e agrimensura: la produzione cartografica dell’ingegnere aretino Jacopo Gugliantini (secoli XVIII-XIX), pp.237-274 [wpfilebase tag=file id=695 /]

Amelia Ioli Gigante
L’attività cartografica di Antonio Bova, incisore palermitano del secolo XVIII, pp.275-284 [wpfilebase tag=file id=696 /]

Sandra Leonardi e Francesca Ricci
Raffigurazioni minori nella storia cartografica di Roma: la produzione «minore» di Giovan Battista Nolli, pp.285-313 [wpfilebase tag=file id=697 /]
Patrizia Licini

La Colchide ritrovata «espressa in rame intagliato» dai padri teatini (1654), pp.315-359 [wpfilebase tag=file id=698 /]

Giorgio Mangani
La questione della raccolta delle fonti cartografiche (secoli XVI-XVIII), pp.361-369 [wpfilebase tag=file id=699 /]

Cinzia Palazzolo
I laboratori cartografici genovesi nei secoli, pp.371-380 [wpfilebase tag=file id=700 /]

Corradina Polto
La Sicilia di Tiburzio Spannocchi, cartografo militare del
XVI secolo, pp.381-392 [wpfilebase tag=file id=701 /]
Angelo Ponti

Antonio Millo e la raffigurazione del portolano normale, pp.393-411 [wpfilebase tag=file id=702 /]

Leonardo Rombai
L’architetto e ingegnere mediceo Gherardo Mechini e il monumento cartografico tardo-cinquecentesco delle conservatorie IGM relativo alla Valdichiana, pp.413-438 [wpfilebase tag=file id=703 /]

Luisa Rossi
Per un contributo alla cartografia «minore» e alla toponomastica della Lunigiana: un grande «tipo geometrico» inedito di Matteo Vinzoni conservato nelle Archives Nationales di Parigi, pp.439-469 [wpfilebase tag=file id=704 /]
Maria Pia Rota

Una famiglia di architetti-cartografi genovesi tra Liguria e Corsica nel XVII secolo: gli Scaniglia, pp.471-481 [wpfilebase tag=file id=705 /]

Indice dei nomi propri di persona e di ente, pp.483-503 [wpfilebase tag=file id=799 /]

Indice dei nomi di luogo, pp.505-527 [wpfilebase tag=file id=800 /]

Indice delle illustrazioni, pp.529-532 [wpfilebase tag=file id=801 /]