Ottavo Seminario Dalla mappa al GIS

Per un atlante della Grande Guerra

21 e 22 maggio 2014
Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”
Dipartimento di Studi Umanistici – Università degli Studi Roma Tre
Via Ostiense, 234/236 (metro B, fermata “Marconi”)

Presentazione
Tema conduttore dell’Ottavo seminario di studi storico-cartografici “Dalla mappa al GIS” è la ricorrenza del centenario della Prima Guerra Mondiale, da cui il sottotitolo Per un Atlante della Grande Guerra. È intenzione degli organizzatori non solo di proporre spunti e favorire riflessioni sull’utilizzo dei laboratori geocartografici universitari come sostegno alla didattica e alla ricerca, ma in particolare, riunendo studiosi provenienti da più aree disciplinari, di ipotizzare alcune linee guida per una possibile collaborazione a un progetto comune, finalizzato alla realizzazione di un Atlante della Grande Guerra.
In considerazione del carattere interdisciplinare del Seminario, la definizione delle sessioni al suo interno è alquanto varia e privilegia tanto ambiti di ricerca con stretto riferimento alle trasformazioni prodotte sul territorio prima, durante e dopo lo svolgimento del conflitto mondiale, quanto tematiche relative al recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio storico-culturale della “memoria storica” della Prima Guerra Mondiale, attraverso anche l’utilizzo delle più recenti tecnologie (allestimento di siti web e di portali, ideazione di percorsi virtuali con i GIS, condivisione di base dati on line, …).
L’incontro, come ogni anno, è articolato in una serie di interventi distribuiti in più sessioni. Accanto ad esse, è prevista anche una sessione poster, collegata all’argomento delle due giornate di studio e finalizzata alla presentazione di ricerche in corso e di lavori con taglio più circoscritto.

Programma
Programma con abstract

Streaming del Seminario

Rinnovo associazione al CISGE

Ai soci del Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici

Cari soci,
come ben sapete, il nostro Centro si finanzia esclusivamente con le quote degli iscritti e riuscire a pubblicare i numeri della rivista “Geostorie” diventa sempre più faticoso.
Alla data odierna risulta che parte dei soci non abbiano ancora provveduto a regolarizzare le quote per l’anno in corso, 2014. Certamente si tratta di una dimenticanza, vista la sovrapposizione di molte scadenze in questo mese di gennaio. Tuttavia, preghiamo quanti non lo avessero ancora fatto di rinnovare l’associazione al CISGE al più presto (da Statuto la scadenza è il 31 gennaio di ogni anno). (altro…)

L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo

Giovedì 23 gennaio 2014, alle ore 17.00 nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n.12), si terrà un incontro-dibattito a partire dal volume L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo (2013, Milano – Mondadori).
Partecipano Lucio Russo e Claudio Cerreti. Coordina Franco Salvatori.

Invito

Convegno “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità”

Il Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste, organizza lunedì 13 gennaio 2014 dalle ore 9.00 alle 17.00 presso l’Aula Magna S. Anselmo un Convegno di Studi dal titolo “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità” nell’ambito dell’insegnamento di Geografia economico-politica del Corso di Studi in Lingue e comunicazione per l’impresa e il territorio dell’Ateneo valdostano.

Attraverso il dialogo tra alcuni dei massimi esperti (tra cui lo storico Gian Paolo Calchi Novati e i geografi Claude Raffestin e Angelo Turco), il Convegno si propone di indagare le diverse declinazioni della sovranità e della territorialità nell’Africa. La comprensione della modernità politica non può prescindere dalla presa in carico del rapporto tra spazio e potere: concetti quali sovranità, cittadinanza, legalità, legittimità possiedono in nuce una chiara matrice geografica che si esprime nell’idea di territorialità.
Il continente africano appare infatti come lo spazio per antonomasia dove differenti articolazioni di territorialità e di territorializzazione rispecchiano il sovrapporsi di differenti nozioni di legalità statuale e di legittimità basica o tradizionale. Dal colonialismo alla nascita di Stati indipendenti, dai conflitti etnici e tribali all’intervento/ingerenza occidentale, dal recente ingresso nello scenario di nuove potenze geoeconomiche e geopolitiche quali India e Cina all’esplosione (e declino?) delle primavere arabe, la storia e la geografia dell’Africa hanno assistito nell’ultimo secolo a un’incessante ridefinizione dei parametri della territorialità e della sovranità.

Il Convegno cercherà di offrire differenti prospettive, sia dal punto di vista teorico sia da quello empirico, sulle possibili declinazioni del rapporto tra territorialità e sovranità in diversi luoghi e momenti della storia africana.

Con il patrocinio della Società Geografica Italiana (ONLUS).

Locandina