Debating the Mysteries of Early Modern Science and Cartography

A Celebration of the 500th Anniversary of Waldseemüller’s 1516 Carta Marina will be held in the Coolidge Auditorium of the Library of Congress on October 6th and 7th,2016, and will consist of two days of talks, the morning of the first focusing on some of the most mysterious scientific questions of the Medieval and Early Modern Periods, including maps like the Vinland and the Rossi Map with Ship, with the afternoon looking at new scholarship on the Carta Marina and its broad cultural context. The Schoner Sammelband, which contained both Waldseemuller’s 1507 and 1516 Map as well as globe gores by Johannes Schoner and the earliest printed star-chart by Albrecht Durer was recently donated to the Library by Madison Council member Jay Kislak, who purchased the Carta Marina and Sammelband after the LoC removed the 1507 World map from the Schoner portfolio. The Library, late in 2015, completed the acquisition, from the Prince of Wolfegg, of the final missing piece which was the Durer chart, thus bringing back together in the Library’s collections the entire contents of the Sammelband as it was bound together by Johannes Schoner in Nuremburg circa 1517.

The second day will feature an amazing multi-media presentation put together by the Galileo Museum in Florence on all aspects of Waldseemuller’s life, his context and the cartography he and his associates produced.

The conference will also feature an evening keynote lecture. This is the 2016 Annual Jay I. Kislak Lecture on the History of the Early Americas and will be delivered this year by best-selling author and historian of science Dava Sobel (of Longitude and Galileo’s Daughter fame). Her lecture will focus on the early history of celestial cartography, which is also the subject of her new book which will be released the week of the lecture. In the past this annual lecture has featured many best-selling authors and intellectuals like Charles Mann, Jarod Diamond, Michael Coe and MacArthur Fellow David Stuart.

The conference itself combines both the Kislak Lecture and a celebration of the acquisition project that led to the Waldseemuller/Schoner materials all being brought back together and is meant to be multi-disciplinary and will not only include cartographic historians but also historians of early science, philosophy and literature, all of whom will be giving talks and contextualizing some of the most profound cartographic mysteries of the early modern period. The sponsorship for the conference is coming from the Jay I. Kislak Family Foundation and the Gray Family Memorial Fund.

Speakers will include world renowned historians Kirsten Seaver on the Vinland Map, Ben Olshin of the Rossi Map with Ship and Marc Polo, Chet van Duzer and Don McGurck on the Carta Marina, and Joaquim Alves Gaspar on Portolan Charts, Stephanie Wood on thePuebla-Tlaxcala contrived maps and manuscripts, as well a special presentation by the Library of Congress’ Conservation Division on the science behind the preservation and encasement of the Waldseemuller maps.

Source of the image: Library of Congress

Call for papers: X Seminario di studi storico-cartografici “Dalla mappa al GIS”

X Seminario di studi storico-cartografici Dalla mappa al GIS
Il progetto del territorio nelle fonti d’archivio

Roma, 7-8 aprile 2016

Il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” del Dipartimento di Studi umanistici dell’Università Roma Tre, in collaborazione con il Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici, organizza nei giorni 7 e 8 aprile 2016 la decima edizione del Seminario di studi storico-cartografici Dalla mappa al GIS. Il tema al centro dell’incontro è Il progetto del territorio nelle fonti d’archivio, ossia la riflessione sull’importanza delle ricerche e delle fonti custodite negli archivi e nelle conservatorie in genere per lo studio e la comprensione delle dinamiche territoriali, nel lungo periodo, soprattutto in prospettiva dell’individuazione, dell’analisi e della soluzione dei problemi odierni.

Indubbiamente, ormai, la complessa realtà attuale affonda le proprie radici nei processi geostorici e nelle dinamiche ambientali che hanno interessato in passato il territorio, perciò i progetti di governance territoriale non possono prescindere da tali studi per proporre interventi risolutivi.

Seguendo la tradizione dell’appuntamento romano, l’intento è quello di fare emergere casi di studio, pratiche virtuose, proposte e spunti di discussione per supportare la riflessione epistemologica e teorica sul rapporto fra l’uomo e l’ambiente.

Sono previste sessioni tematiche che, come avvenuto nelle scorse edizioni, sono potenzialmente le seguenti:
– l’approccio diacronico alla cartografia storica;
– il contributo dei GIS nel campo della ricerca storico-geografica e applicata alla governance territoriale;
– la tutela e la valorizzazione dei beni ambientali, culturali, storici e paesaggistici;
– lo sviluppo socio-economico;
– i laboratori geocartografici universitari come sostegno della didattica e della ricerca.

Chi fosse interessato a partecipare è pregato di inviare, entro e non oltre il 6 marzo 2016, il titolo dell’intervento e un abstract a annalisa.dascenzo@uniroma3.it. Le proposte verranno valutate dal comitato scientifico che provvederà a redigere il programma dei lavori.

Comitato organizzativo: Annalisa D’Ascenzo, Arturo Gallia, Carla Masetti

Call for paper – La rappresentazione plastica del territorio tra Ottocento e Novecento

L’Istituto Geografico Militare e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, in collaborazione con il Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici, hanno organizzato per venerdì 29 novembre 2013 una giornata di studi sul tema “La rappresentazione plastica del territorio tra Ottocento e Novecento“, indirizzata a studiosi, ricercatori, conservatori e collezionisti di plastici storici topografici e geologici.

Testimoni di un’epoca e segno tangibile della volontà di uomini di scienza e di governo, di tecnici, di artisti e di artigiani, i plastici hanno saputo trasmettere immagini fedeli ed immediatamente comprensibili del territorio per le più ampie applicazioni civili e militari: dalla pianificazione delle attività belliche della Grande Guerra e delle imprese coloniali, alle sintesi prodotte per l’avvio di importanti attività estrattive ed industriali, agli studi legati al rischio geologico, alla didattica, alla diffusione delle conoscenze del territorio italiano, in occasione delle Esposizioni internazionali tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, alla pianificazione delle grandi opere infrastrutturali del Paese.
La giornata di studi consentirà anche di saggiare la possibilità di avviare una ricognizione nazionale dei plastici topografici e geologici, presenti in collezioni o come esemplari unici nei vari enti pubblici e privati italiani.
La partecipazione è libera e gratuita. Per esigenze organizzative è richiesta la previa iscrizione, segnalando i seguenti dati: nome, cognome, ente di afferenza, posizione e recapito e-mail.

Le proposte di partecipazione (relazioni scientifiche e poster) potranno essere inviate al Comitato scientifico entro il 25 ottobre 2013, complete di: autore, ente di afferenza e posizione, titolo, riassunto di cinquecento battute (spazi esclusi) e l’indicazione preferenziale per relazione o poster.

Il Comitato scientifico comunicherà il programma dei lavori entro il 31 ottobre 2013.

Comitato scientifico:
Annalisa Berzi – Club Alpino Italiano
Andrea Cantile – Istituto Geografico Militare
Myriam D’Andrea – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale
Luisa Rossi – Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici

Le proposte di partecipazione e le richieste di iscrizione alla giornata di studi vanno inviate a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo: caservbiblio@geomil.esercito.difesa.it

Bando
Sito web IGM

Premio AIC 2013

L’Associazione Italiana di Cartografia (AIC) indice il concorso a un premio destinato a un prodotto cartografico o un lavoro di ricerca nell’ambito delle teorie e delle tecniche cartografiche destinato a un giovane studioso.

The Italian Cartographic Association – Associazione Italiana di Cartografia (AIC) announces a competition for a prize for a cartographic product or research work on cartographic theories or techniques dedicated to a young researcher.

Allegati / Attachments:
Bando [ITA] / Call [ENG]
Domanda di ammissione [ITA] / Application form [ENG]

Conferenza ASITA 2013 – Iscrizione agevolata per Giovani

In vista della Conferenza ASITA 2013, che si terrà a Riva del Garda dal 5 al 7 novembre 2013, il comitato organizzatore ha deciso di proporre l’iscrizione agevolata a 50,00 euro per i giovani studenti/dottorandi al di sotto dei 32 anni di età.

Si ricorda il termine ultimo per l’invio degli abstract è fissato per il 31 maggio p.v.
Per maggiori informazioni sulle iscrizioni, la conferenza e le sessioni previste, si rimanda al sito web.