Convegno “Cesare Battisti geografo e cartografo di frontiera”

Trento, 27-29 ottobre 2016
Castello del Buonconsiglio – Sala Grande

Programma provvisorio

27 Ottobre

 

13:00 Aperitivo di benvenuto

14:00 Apertura del Convegno, Laura Dal Prà (Direttore del Castello del Buonconsiglio. Monumenti e collezioni provinciali)

Saluti istituzionali

 

14:30  Interventi Presidenti sodalizi geografici

15:00  Introduzione ai lavori, Elena Dai Prà

15:30  I Sessione (introduce e coordina Andrea Cantile)

La formazione scientifica di Cesare Battisti: gli studi a Firenze, la produzione cartografica

Massimo Quaini, Cesare Battisti: la più grande anomalia nella storia della geografia italiana

Laura Cassi, Cesare Battisti all’Istituto di Studi superiori di Firenze. Lo studente e lo studioso

Vincenzo Calì, Vegliare al valico alpino: Battisti dalla geografia come scienza della scuola fiorentina alla “speciale attività politica” dell’esilio trentino

Leonardo Rombai, Cesare Battisti, le opere civili, le opere militari: una geografia per l’azione

Massimo Rossi, Cesare Battisti “cartografo”. Il rapporto con l’Istituto Geografico De Agostini

di Novara

 

17:30 Pausa caffè

18:00 Visita alla mostra Cesare Battisti geografo in Valsugana a Levico (Forte delle Benne)

20:30 Cena sociale

28 ottobre

9:30 II Sessione (introduce e coordina Paola Pressenda)

Cesare Battisti e la geografia del Trentino. Analisi regionale, produzioni monografiche, guide, itinerari, toponomastica

Francesco Micelli, Geografia e irredentismo: il caso Brentari

Davide Bagnaresi e Sergio Zilli, Le “Guide” di Cesare Battisti e le “Guide” della scuola dei Marinelli come contributo alla costruzione dell’Italia

 Giuseppe Rocca, Cesare Battisti, precursore della geografia turistica nell’elaborazione della guida dedicata a Levico Terme

Simonetta Conti, Terminologia geografica o toponomastica? Il pensiero innovatore di Battisti e le sue conseguenze su un filone di studi

Michele Castelnovi, Il «Gran Cerchio de l’Alpi»: concetto geopolitico e morfologia fisica da Mazzini a Battisti

 

12:00  Visita alla mostra Tempi della storia, tempi dell’arte. Cesare Battisti tra Vienna e Roma (Castello del Buonconsiglio)

 

13:30 Pausa pranzo

 

15:00 III Sessione (introduce e coordina Anna Guarducci)

La geografia di Battisti nel contesto delle teorie geografiche europee

Peter Judson, Nationalist Activism and the Problem of Borderlands in the Habsburg Monarchy, 1880-1918

 Marco Bellabarba, Paesaggio, storia, linguaggio: note su Battisti e la questione nazionale

 Ernst Steinicke e Kurt Scharr, Cesare Battisti and the German Geography. The view from outside

16:00 Tavola rotonda (introduce e modera Claudio Cerreti)

Approcci interdisciplinari alla figura di Cesare Battisti nel contesto alpino. Prospettive e potenzialità della ricerca

Gustavo Corni, Giuseppe Dematteis, Francesco Micelli, Elvira Migliario, Massimo Quaini

17:30 Assemblea CISGE

20:30 Cena

 

29 Ottobre

9:30  IV Sessione (introduce e coordina Vincenzo Calì)

Temi, teorie geografiche e divulgazione scientifica al tempo di Cesare Battisti

Matteo Proto, Spazio e tempo nella geografia di Cesare Battisti: i confini storici e geografici del Trentino

Luisa Rossi, Ernesta Bittanti Battisti (1871-1957), dalla geografia storica alla geografia politica

Lamberto Laureti, Confini naturali e politici del nostro Paese: la posizione dei geografi italiani agli inizi del XX secolo, da Battisti a Errera, Baratta e altri

Tommaso Mazzoli, Cesare Battisti negli archivi digitali dei quotidiani di inizio secolo

Andrea Perrone, Cesare Battisti e “La Cultura geografica”. Il socialista trentino e la divulgazione scientifica della geografia

 11:30 Chiusura dei lavori, Carla Masetti ed Elena Dai Prà

LocandinaProgramma | Scheda di iscrizione

Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana

Nei giorni 22-23 ottobre 2015 a Firenze, presso l’Aula Magna del Rettorato (Piazza San Marco 49), si terrà il convegno Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana, organizzato dalla Società di Studi Geografici e dalla Società Geografica Italiana.

Programma

Il Convegno partecipa alla ricorrenza dei 150 anni di Firenze Capitale per discuterne il rapporto, storico ed attuale, con la geografia. Ogni Città Capitale, infatti, intrattiene un rapporto privilegiato con questa disciplina, non soltanto perché attraverso la geografia si esprimono il potere e il signoraggio territoriale, ma perché sono intimamente geo-grafici il progetto e la gestione amministrativa di ogni processo di formazione dello Stato.

La prima e la seconda parte del Convegno illustrano come la Geografia italiana abbia origine nella Firenze Capitale lorenese e poi unitaria e si sviluppi in seguito mante-nendo una saldissima radice fiorentina nelle vicende che giungono alla Repubblica e infine a oggi.

La terza parte guarda al presente e al futuro, discutendo spunti critici che la pluralità delle geografie (economica, politica, sociale e culturale) individua oggi per la Firenze di domani.

La Tavola rotonda è chiamata a dibattere queste sollecitazioni in un confronto a più voci in cui il sapere geografico incrocia gli altri saperi disciplinari e le fonti delle politiche territoriali e dell’azione amministrativa.

 Il 27 ottobre 2015, presso l’Istituto Geografico Militare (Via C. Battisti 10, Firenze), alle ore 11, ci sarà l’inaugurazione della mostra Firenze e la cultura dell’utile. Cartografia e Geografia dai Lorena ai Savoia

a cura di Andrea Cantile e Leonardo Rombai.

Convegno “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità”

Il Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste, organizza lunedì 13 gennaio 2014 dalle ore 9.00 alle 17.00 presso l’Aula Magna S. Anselmo un Convegno di Studi dal titolo “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità” nell’ambito dell’insegnamento di Geografia economico-politica del Corso di Studi in Lingue e comunicazione per l’impresa e il territorio dell’Ateneo valdostano.

Attraverso il dialogo tra alcuni dei massimi esperti (tra cui lo storico Gian Paolo Calchi Novati e i geografi Claude Raffestin e Angelo Turco), il Convegno si propone di indagare le diverse declinazioni della sovranità e della territorialità nell’Africa. La comprensione della modernità politica non può prescindere dalla presa in carico del rapporto tra spazio e potere: concetti quali sovranità, cittadinanza, legalità, legittimità possiedono in nuce una chiara matrice geografica che si esprime nell’idea di territorialità.
Il continente africano appare infatti come lo spazio per antonomasia dove differenti articolazioni di territorialità e di territorializzazione rispecchiano il sovrapporsi di differenti nozioni di legalità statuale e di legittimità basica o tradizionale. Dal colonialismo alla nascita di Stati indipendenti, dai conflitti etnici e tribali all’intervento/ingerenza occidentale, dal recente ingresso nello scenario di nuove potenze geoeconomiche e geopolitiche quali India e Cina all’esplosione (e declino?) delle primavere arabe, la storia e la geografia dell’Africa hanno assistito nell’ultimo secolo a un’incessante ridefinizione dei parametri della territorialità e della sovranità.

Il Convegno cercherà di offrire differenti prospettive, sia dal punto di vista teorico sia da quello empirico, sulle possibili declinazioni del rapporto tra territorialità e sovranità in diversi luoghi e momenti della storia africana.

Con il patrocinio della Società Geografica Italiana (ONLUS).

Locandina

I processi di riqualificazione eco-sostenibile nei luoghi e sistemi turistici locali wellness-oriented

Gruppo di Lavoro A.Ge.I.
“Dai luoghi termali ai poli e sistemi locali di turismo integrato”

CONVEGNO DI STUDI

I processi di riqualificazione eco-sostenibile
nei luoghi e sistemi turistici locali wellness-oriented

EX MONASTERO DEI BENEDETTINI
DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE
UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA
Piazza Dante, 32 – Catania
20-22 maggio 2013

Programma

Università di Catania – Associazione dei Geografi Italiani

Convegno annuale AIC 2013

Dall’8 al 10 maggio 2013 si terrà, presso l’Università di Sassari, il Convegno annuale dell’Associazione Italiana Cartografia “Stati generali della Cartografia”.

Fare il punto sulla situazione attuale della produzione e diffusione della carta, da quella storica e del passato più recente alle nuove applicazioni di carattere informatico, non trascurando il mondo dei mappamondi virtuali e, oggi, del “wiki” applicato anche alla rappresentazione dei dati geografici, è l’obiettivo di questo convegno organizzato a Sassari dall’Associazione Italiana di Cartografia.

Programma

Il CISGE patrocinerà l’evento.