Call for papers “X incontro italo-francese di Geografia sociale”

Nei giorni 30 e 31 marzo 2017 si terrà a Lecce il X incontro italo-francese di Geografia sociale.

DECLINAZIONE DEI TEMI
Saranno preferiti i contributi basati su un approccio empirico che facciano riferimento a casi concreti. Il Seminario vuole essere un momento di confronto tra ricercatori italiani e francesi sulle modalità di coinvolgimento delle comunità locali nei processi di sviluppo e di pianificazione territoriale e saranno dunque particolarmente apprezzati quei contributi che porteranno la riflessione su questo tema specifico, tanto da una prospettiva policy-oriented che da quella delle azioni dal basso. L’approccio interpretativo dovrà essere di contenuto geografico.

Le proposte di contributo conterranno i seguenti elementi:
– titolo della comunicazione;
– nome e cognome dell’autore/degli autori, istituzione o associazione di riferimento (nel caso), riferimenti completi (indirizzo mail, indirizzo postale, numero di telefono);
– un riassunto della comunicazione (non oltre 3.000 battute), che indichi chiaramente: a) l’argomento centrale della proposta; b) la metodologia adottata; c) i principali risultati presentati.
Le proposte, in lingua italiana o francese, in formato .rtf, dovranno pervenire all’indirizzo geosociale@unisalento.it entro 20 dicembre 2016.
Per ogni informazione, scrivere a: geosociale@unisalento.it

Calendario e informazioni pratiche:
– 20 dicembre 2016 – Invio delle proposte di comunicazione
– 15 gennaio 2017 – Selezione delle proposte
– 15 febbraio 2017 – Pubblicazione del programma
– 30-31 marzo 2017 – Realizzazione del seminario

Invito | Appel

Call for Papers VIII Seminario franco-italiano di Geografia sociale (Torino, 21-22 maggio 2015)

Il 21 e 22 maggio 2015 si terrà a Torino (Campus Luigi Einaudi) l’VIII Seminario franco-italiano di Geografia sociale “Ripensare lo spazio sociale: reti, mobilità, territorialità”.

L’incontro intitolato si iscrive nella serie di appuntamenti scientifici annuali in cui geografi francesi e italiani si propongono di rinnovare il campo di studi della geografia sociale mettendo a confronto temi, metodi e pratiche di ricerca. Le tematiche prospettate per il 2015 emergono dalle preoccupazioni teorico-metodologiche che animano le ricerche del gruppo organizzatore di questa ottava edizione.

Particolare attenzione è rivolta a contributi capaci di evidenziare la multidimensionalità dei fenomeni studiati dalla geografia sociale e dalle altre scienze sociali affini. Temi di particolare interesse sono i seguenti:
– le migrazioni internazionali, considerate sia come reti sociali (le reti transnazionali e transregionali dei migranti) sia come fenomeni di mobilità (le circolazioni in area mediterranea) e
di territorializzazione (il radicamento dei migranti nelle società di arrivo, tra spazi e regole formali e informali, conflitti, politiche e relazioni tra scale micro-locali e scale urbane e sovralocali; la ridefinizione dei luoghi in relazione agli esiti tra politiche e pratiche di accoglienza, integrazione, rifiuto);

– il cibo, inteso come rete (ad esempio, i food networks) e come processo al tempo stesso di circolazione e ibridazione (il cibo cosiddetto etnico) e di territorialità (il cibo come riflesso delle culture locali e delle loro trasformazioni; la ridefinizione delle economie, delle identità e delle politiche locali e urbane a partire dal cibo, dall’approvvigionamento e dal sistema alimentare urbano e territoriale);

– le pratiche di innovazione sociale urbana (ad esempio, le cosiddette comunità di pratiche attive nelle città contemporanee in campi relativi alle abitazioni, al consumo o all’autoproduzione), viste nella loro particolare configurazione di fenomeni che vengono a essere plasmati dalla mobilità di idee di policy a una scala internazionale e globale e di pratiche radicate in specifiche situazioni urbane e territoriali.

Tali temi hanno un carattere meramente illustrativo. Sono benvenuti contributi che osservano altri
fenomeni sociali, adottando la prospettiva multidimensionale delineata.

– Gli abstract (max 3000 battute, esclusi eventuali riferimenti bibliografici) dovranno essere redatti in francese o in italiano e inviati entro il 31 gennaio 2015 all’indirizzo: geosocto2015@gmail.com;
– Il Comitato Scientifico procederà alla valutazione anonima delle proposte e alla comunicazione del risultato della selezione entro il 16 febbraio;
– I partecipanti selezionati dovranno inviare i propri papers entro il 15 maggio 2015 a geosocto2015@gmail.com, secondo le indicazioni che saranno successivamente comunicate;
– Le comunicazioni potranno essere presentate in italiano o in francese: quelle in italiano dovranno essere accompagnate da slide in francese e viceversa.

Call for Papers

Comitato Scientifico del Convegno:
– Fabio Amato, Ricercatore all’Università di Napoli l’Orientale
– Raffaele Cattedra, Professore Ordinario all’Università di Cagliari
– Claudio Cerreti, Professore Ordinario all’Università Roma Tre
– Isabelle Dumont,Professore Associato all’Università Rome Tre
– Jean-Marc Fournier, Professore all’Università di Caen, Basse-Normandie
– Isabelle Garat, Maître de Conférence all’Università di Nantes
– Robert Hérin, Università di Caen
– Anna Madoeuf, Professoressa all’Università di Tours
– Patrice Melé, Professore all’Università di Tours
– Maurizio Memoli, Professore associato all’Università di Cagliari
– Petros Petsimeris, Professore all’Università Paris I Panthéon-Sorbonne
– Benoit Raoulx, Maître de Conférence all’Università di Caen Basse-Normandie
– Massimiliano Tabusi, Ricercatore all’Università di Siena
– Hovig Ter Minassian, Maître de Conférence all’Università di Tour

Comitato Scientifico locale:
Elisa Bignante, Egidio Dansero, Giuseppe Dematteis, Francesca Governa, Ugo Rossi, Cristiana
Rossignolo, Carlo Salone, Marco Santangelo, Antonio Stopani

Comitato Organizzatore:
Elisa Bignante, Egidio Dansero, Francesca Governa, Ugo Rossi, Cristiana Rossignolo, Antonio
Stopani