VII seminario “Dalla mappa al GIS”

VII Seminario “Dalla mappa al GIS”
Cartografia storica e GIS
nella gestione, tutela e valorizzazione
dei beni ambientali e culturali

Roma, 6-7 giugno 2013
Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”
Dipartimento di Studi Umanistici
Via Ostiense, 236

Call for paper
Scheda di iscrizione e partecipazione

Scadenza per l’invio di proposte: 6 maggio 2013.
Comunicazione proposte accettate: 10 maggio 2013.
Invio testo completo per la pubblicazione negli atti: 9 settembre 2013.

Maggiori informazioni sul programma saranno pubblicate a breve.
Per informazioni: Dott. Arturo Gallia.

Call for Papers – VII Seminario “Dalla Mappa al GIS”

VII Seminario “Dalla mappa al GIS”
Cartografia storica e nuove tecnologie GIS
nella gestione, tutela e valorizzazione
dei beni ambientali e culturali

Roma, 6-7 giugno 2013
Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”
Dipartimento di Studi Umanistici
Via Ostiense, 236

Com’è ormai consuetudine, anche quest’anno il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre organizza una edizione (nel 2013 la settima) del Seminario di studi storico-cartografici Dalla mappa al GIS. La novità è la compartecipazione all’iniziativa dei colleghi del Laboratorio di GIS del Dipartimento di Scienze del nostro Ateneo (con i quali abbiamo iniziato una proficua collaborazione, istituendo il Master interfacoltà Digital Earth e smart governance: strategie e strumenti GIS per la gestione del territorio).

L’incontro occuperà le due mezze giornate del 6 e 7 giugno 2013 e si terrà nei locali del Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci (Facoltà di Lettere e Filosofia, Via Ostiense 236).

Il Seminario si prefigge lo scopo non solo di proporre spunti e favorire riflessioni sull’utilizzo dei laboratori geocartografici universitari come sostegno alla didattica e alla ricerca, ma in particolare, riunendo studiosi provenienti da più aree disciplinari, di promuovere future politiche di collaborazione e di scambio, ipotizzare progetti comuni, fra quanti sono interessati alla cartografia storica e alle più recenti applicazioni informatiche alla progettazione e gestione del territorio e all’analisi delle sue dinamiche.

Tema conduttore di quest’anno sarà la Cartografia storica e GIS nella gestione, tutela e valorizzazione dei beni ambientali e culturali e si articolerà in interventi, distribuiti in sessioni tematiche, tavole rotonde e una sezione poster.

Chi fosse interessato a presentare un contributo, sia in forma di intervento orale che di poster, è pregato di compilare la scheda di iscrizione e di prendere contatto al più presto possibile con gli organizzatori, comunque entro e non oltre il 6 maggio 2013. Il Comitato scientifico del convegno valuterà entro il 10 maggio le proposte inviate e comunicherà l’accettazione delle stesse, inserendole nella sessione del Convegno ritenuta più idonea. Sarà cura sempre del Comitato scientifico valutare i testi completi degli interventi accolti, che dovranno essere consegnati dagli autori entro il 9 settembre 2013, in vista della pubblicazione degli «atti» (su formato cartaceo o su cd, a seconda delle disponibilità finanziarie).

Per ulteriori chiarimenti: Dott. Arturo Gallia.
Scheda di iscrizione e partecipazione.

Comitato scientifico
Marcella Arca, Alessandro Cecili, Claudio Cerreti, Annalisa D’Ascenzo, Giancarlo Della Ventura, Carla Masetti (coord.).

Comitato organizzatore
Paola Campolunghi, Alessandro Cinnirella, Sara Carallo, Arturo Gallia (coord.), Chiara Santini.

Colonie africane e cultura italiana fra Ottocento e Novecento

Colonie africane e cultura italiana fra Ottocento e NovecentoAtti dell’incontro di studio
Colonie africane e cultura italiana fra Ottocento e Novecento. Le esplorazioni e la geografia (Roma, 20 maggio 1994)
A cura di Claudio Cerreti
Roma, CISU, 1995

Questi Atti sono il risultato di una giornata di studio tenutasi a Roma e promossa da Claudio Cerreti con l’intenzione di stimolare i geografi ad una riflessione troppo a lungo evitata, su un tema cruciale della storia della geografia italiana, spesso in precedenza accantonato e mai esplorato in profondità nelle sue molteplici implicazioni. Le relazioni lo affrontano superando i limiti di molta storiografia dei decenni passati, e sotto le più varie angolature. Ne risulta un quadro problematico e molto articolato, che fornisce interessanti spunti a chi voglia continuare l’indagine.

Indice [wpfilebase tag=file id=933 /]

Ilaria Luzzana Carraci
Presentazione, p. V [wpfilebase tag=file id=934 /]

Interventi all’incontro di studio:

Calogero Muscarà

Per una ricostruzione della storia del pensiero geografico italiano nel secolo XX: dalla geografia coloniale alla geografia dello sviluppo, p. 1 [wpfilebase tag=file id=642 /]

Giampaolo Calchi Novati
Da Assab alla Colonia Eritrea: formazione di una nazione o invenzione del territorio? p. 9 [wpfilebase tag=file id=643 /]
Lamberto Laureti

La geografia coloniale nei congressi geografici italiani, p. 25 [wpfilebase tag=file id=644 /]

Claudio Cerreti
La questione africana e i geografi del dissenso, p. 33 [wpfilebase tag=file id=645 /]

Massimo Quaini
Apparizioni ed eclissi del geografo nell’opera di Jules Verne. Ovvero quando la geografia da «sogno della scienza» diventa «scienza dei sogni», p. 49 [wpfilebase tag=file id=646 /]

Enrico Castelli
La rappresentazione degli africani attraverso le esposizioni di materiale Etnografico, p. 67 [wpfilebase tag=file id=647 /]

Silvana Palma
L’alterità in posa. La rappresentazione dell’Africa nella prima fotografia coloniale italiana, p. 75 [wpfilebase tag=file id=648 /]

Carla Ghezzi
L’Istituto coloniale italiano e le società geografiche fra esplorazione e colonialismo, p. 87 [wpfilebase tag=file id=649 /]

Emanuela Casti Moreschi
La Libia nella cartografia coloniale italiana: Tripoli e Cufra, p. 99 [wpfilebase tag=file id=650 /]

Discussione, p. 123. [wpfilebase tag=file id=660 /]

Francesco Surdich
Stereotipi e propaganda coloniale nella memorialistica italiana sull’Africa (1890-1915), p. 127 [wpfilebase tag=file id=652 /]

Graziella Galliano
La Costa degli schiavi nella carta di padre Francesco Borghero, p. 151 [wpfilebase tag=file id=653 /]

Lidia Moretti
Alcune note sul contributo degli italiani alla conoscenza geografica della Libia, p. 163 [wpfilebase tag=file id=654 /]

Maria Mancini
La spedizione della Società geografica italiana in Tunisia (1875): una possibile lettura, p. 169 [wpfilebase tag=file id=655 /]

Salvatore Bono
Corrispondenze dalla Cirenaica del capitano Giovanni Bottiglia (1881-1882), p. 181 [wpfilebase tag=file id=656 /]

Nicola Labanca
Pregiudizi geografico-razziali negli scritti inediti di Oreste Baratieri, p.189 [wpfilebase tag=file id=657 /]

Roberto Ribera
Il progetto di Ugo Ferrandi per una missione segreta all’oasi di Cufra
e la sua rilevanza nella polemica fra Carlo Maranelli e Paolo Vinassa de Regny (1912), p.199 [wpfilebase tag=file id=658 /]

Attilio Bislenghi
Modelli di colonie nei diari di Giacomo Bove, p.207 [wpfilebase tag=file id=659 /]

Discussione, p.229 [wpfilebase tag=file id=660 /]

Ilaria Luzzana Caraci
Conclusioni dell’incontro di studio, p.236 [wpfilebase tag=file id=661 /]

Contributi agli «Atti»:

Claudio Moffa
Transnazionalità e competizione interimperialistica nella vicenda di Suez. Riflessioni sulla storiografia italiana oltre il «caso Negrelli», p.239 [wpfilebase tag=file id=662 /]

Gabriele Ciampi
Frammenti mnestici e risultanze documentali di un episodio del dibattito
coloniale occorso alla Società di studi geografici. Sua filogenesi, p.263 [wpfilebase tag=file id=663 /]

Caterina Madau
Simbolismo e realtà geografica nella cartografia degli esploratori della Somalia, p.273 [wpfilebase tag=file id=664 /]