Secondo Workshop Alta formazione e mondo del lavoro “Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale”

Il recente terremoto del 24 agosto scorso ha riportato l’attenzione mediatica e popolare a riflettere intorno alle conseguenze, spesso catastrofiche, degli eventi calamitosi. Immagini di devastazione e desolazione hanno dominato le tv, riempito per giorni le pagine dei giornali e le bacheche dei social network, accompagnando polemiche legate alla prevenzione dei danni, alla predizione dell’evento e alla gestione, nel suo complesso, dell’emergenza. Fin da subito, Protezione civile, Croce rossa Italiana, Vigili del fuoco, Esercito, attori istituzionali e professionisti, impegnati a sovrintendere le contingenze post-sisma, si sono fortemente attivati nell’affrontare, ognuno con le proprie competenze, le esigenze dei territori e delle popolazioni coinvolte. Il coordinamento delle complesse azioni di gestione dell’emergenza, come anche il sopperire alle – talvolta – scarse conoscenze dei luoghi con la raccolta e l’analisi di dati geografici è stato reso possibile anche attraverso l’uso integrato di strumenti tecnologici e di sistemi informativi geografici.

Il Workshop “Alta formazione e mondo del lavoro”, quest’anno alla sua seconda edizione, con il titolo Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale (6 ottobre 2016, Roma, Società Geografica Italiana, ore 15,00), vuole costituire un momento di riflessione intorno alle potenzialità offerte dalle tecnologie digitali a supporto della mitigazione dei rischi ambientali e alla necessità di formare figure professionali transdisciplinari, in grado non solo di mettere a disposizione le proprie competenze per la conoscenza e la gestione delle emergenze, ma anche di collaborare con équipe di specialisti, focalizzati sulle esigenze di prevenire e controllare gli eventi calamitosi.

Tali riflessioni saranno condotte all’interno di una tavola rotonda, cui parteciperanno sia rappresentanti di aziende e professionisti di diversi settori, sia esponenti del mondo accademico.

L’iniziativa del Workshop costituirà anche l’occasione per presentare l’offerta formativa della terza edizione del Corso di Master in Digital Earth e Smart Governance. Strategie e strumenti GIS per la gestione dei beni territoriali e culturali, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici e dal Dipartimento di Scienze dell’Università degli Studi Roma Tre, e per procedere alla valutazione finale e alla premiazione delle tre migliori tesi, meritevoli di borsa, per l’AA. 2014-2015.

Il programma definitivo dell’iniziativa verrà distribuito a breve e sarà consultabile all’indirizzo: mastergis.uniroma3.it

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa e sul Master Segreteria del Master tel. +39 0657338586; mastergis@uniroma3.it

Locandina

Seminari di Geografia – Laboratorio geocartografico “G. Caraci” – Università Roma Tre

Nei giorni 5 e 6 aprile 2016 si terrà presso il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” (Università Roma Tre) un ciclo di seminari in Geografia rivolto a dottorandi, studenti e studiosi in genere.

Programma

5 aprile 2016 (ore 9-13)

Prof. Josep Vincent Boira Maiques
Universitat de València

La Spagna uniforme, la Spagna assimilata. Il processo storico di affermazione delle identità nell’area nord-orientale della Penisola Iberica
Prof.ssa Carme Montaner
Institut Cartogràfic i Geològic de Catalunya

El impacto de la digitalización en las cartotecas: cambios en el tratamiento, catalogación y difusión de los mapas antiguos
6 aprile 2016 (ore 10-12)

Prof.ssa Carme Montaner
Institut Cartogràfic i Geològic de Catalunya

El impacto de la digitalización en los usuarios: cambios en los hábitos de consumo y estudio de los mapas antiguos 

5 aprile 2016

6 aprile 2016

Ciclo di seminari “La cartografia storica tra Sette e Ottocento”

Il Centro Italiano per gli Studi Storico Geografici, in collaborazione con il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci” del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre, organizza un ciclo di seminari dal titolo La cartografia storica tra Sette e Ottocento. Principi, metodi e percorsi di ricerca.

I seminari sono inseriti nell’ambito delle celebrazioni del bicentenario della morte dello scienziato padovano, Giovanni Antonio Rizzi Zannoni (Padova, 1736 – Napoli, 1814), astronomo, geodeta, geografo e cartografo, fondatore a Napoli della famosa Officina Topografica, successivamente trasformata in Reale Officio Topografico, dal quale trasse per buona parte origine l’Istituto Geografico Militare.

Calendario dei seminari:

Mercoledì 22 ottobre – ore 14.00-16.00
Massimo Rossi (Fondazione Benetton Studi Ricerche)
Cartografia pittoresca. Mappe, topografi, artisti e correnti estetiche tra XVIII e XIX secolo

Lunedì 3 novembre – ore 14.00-16.00
Anna Guarducci (Università di Siena)
La cartografia manoscritta per il governo del territorio nell’Italia preunitaria

Martedì 4 novembre – ore 14.00-16.00
Paola Pressenda (Università di Torino)
Il problema della schedatura della cartografia storica: dal dibattito ottocentesco alle tendenze più recenti

Giovedì 13 novembre – ore 14.00-16.00
Andrea Cantile (Istituto Geografico Militare)
Teorie, metodi e strumenti della cartografia geometrica

Tutti i seminari si svolgeranno presso il Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”, Via Ostiense 234-236, 00144 Roma (piano terra; metropolitana linea B fermata “Marconi”)

Presentazione – “Atlante storico dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica”

Nei giorni 20 e 21 giugno 2013, presso l’École française de Rome, si terrà una tavola rotonda dal titolo Entre passé et projet: le rapport à l’histoire et aux identités politiques dans les atlas modernes.

All’interno dei lavori, giovedì 20 giugno 2013, alle ore 17.30, verrà presentato l’Atlante storico dell’Italia rivoluzionaria e napoleonica, a cura di Maria Pia Donato, David Armando, Massimo Cattaneo, Jean-François Chauvard (École française de Rome, Roma, 2013). Intervengono: Jean Boutier (École des Hautes Études en Sciences Sociales), Marina Caffiero (Sapienza Università di Roma), Angelantonio Spagnoletti (Università di Bari).

Le tavole dell’Atlante sono state realizzate a cura del Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”, dal gruppo coordinato dal prof. Claudio Cerreti.

Programma
Locandina

VII seminario “Dalla mappa al GIS”

VII Seminario “Dalla mappa al GIS”
Cartografia storica e GIS
nella gestione, tutela e valorizzazione
dei beni ambientali e culturali

Roma, 6-7 giugno 2013
Laboratorio geocartografico “Giuseppe Caraci”
Dipartimento di Studi Umanistici
Via Ostiense, 236

Call for paper
Scheda di iscrizione e partecipazione

Scadenza per l’invio di proposte: 6 maggio 2013.
Comunicazione proposte accettate: 10 maggio 2013.
Invio testo completo per la pubblicazione negli atti: 9 settembre 2013.

Maggiori informazioni sul programma saranno pubblicate a breve.
Per informazioni: Dott. Arturo Gallia.