Seminario “Officina cartografica: materiali per lo studio della cartografia”

Parma, 11-12 febbraio 2016
Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società – Università degli Studi di Parma
Plesso aule K – Area Italianistica, Romanistica e Storia
Aula K3 – Via D’Azeglio, 85

Parma, spazio di azione di Smeraldo Smeraldi, dei Cocconcelli, di Pierre-Paul De Cotte, è stata nella storia recente un importante laboratorio di studi storico-cartografici. Il seminario intende riprendere tale significativa tradizione che rimanda all’attenzione lungamente prestata a questi documenti dall’archivista Marzio dall’Acqua, alle prime ricerche di Franca Miani, al Convegno del 1986 curato da Lucio Gambi e Pietro Zanlari (tacendo qui di lavori più recenti). Riprendere il discorso sulle carte storiche ci sembra più che mai opportuno, sia per il nostro posizionamento nel CISGE, sia potendo collocare il seminario all’interno di un Dipartimento che unisce competenze di carattere geografico, storico, artistico, letterario: una pista transdisciplinare di lavoro del tutto coerente con quella sintesi di saperi che è la carta.

Il seminario si propone alcuni principali obiettivi:
− offrire uno spazio specifico alle ricerche in corso da parte di studiosi collaudati o più giovani; specifico perché non ci sembra che negli ultimi anni gli spazi autonomi sul settore siano stati così numerosi;
− in tal senso, incoraggiare eventuali interventi di confronto fra la nostra (del CISGE e italiana) e altre realtà;
− dare visibilità al panorama di iniziative inerenti al documento cartografico: nuove riviste; pubblicazioni e mostre; attività finalizzate a progetti di digitalizzazione e/o di conservazione; nuove applicazioni dei saperi cartografici.

Programma

Locandina

Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana

Nei giorni 22-23 ottobre 2015 a Firenze, presso l’Aula Magna del Rettorato (Piazza San Marco 49), si terrà il convegno Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana, organizzato dalla Società di Studi Geografici e dalla Società Geografica Italiana.

Programma

Il Convegno partecipa alla ricorrenza dei 150 anni di Firenze Capitale per discuterne il rapporto, storico ed attuale, con la geografia. Ogni Città Capitale, infatti, intrattiene un rapporto privilegiato con questa disciplina, non soltanto perché attraverso la geografia si esprimono il potere e il signoraggio territoriale, ma perché sono intimamente geo-grafici il progetto e la gestione amministrativa di ogni processo di formazione dello Stato.

La prima e la seconda parte del Convegno illustrano come la Geografia italiana abbia origine nella Firenze Capitale lorenese e poi unitaria e si sviluppi in seguito mante-nendo una saldissima radice fiorentina nelle vicende che giungono alla Repubblica e infine a oggi.

La terza parte guarda al presente e al futuro, discutendo spunti critici che la pluralità delle geografie (economica, politica, sociale e culturale) individua oggi per la Firenze di domani.

La Tavola rotonda è chiamata a dibattere queste sollecitazioni in un confronto a più voci in cui il sapere geografico incrocia gli altri saperi disciplinari e le fonti delle politiche territoriali e dell’azione amministrativa.

 Il 27 ottobre 2015, presso l’Istituto Geografico Militare (Via C. Battisti 10, Firenze), alle ore 11, ci sarà l’inaugurazione della mostra Firenze e la cultura dell’utile. Cartografia e Geografia dai Lorena ai Savoia

a cura di Andrea Cantile e Leonardo Rombai.

Geostoria Geostorie

Geostoria Geostoriea cura di Annalisa D’Ascenzo
Roma, CISGE, 2015
ISBN: 978-88-940516-0-5

Indice

Annalisa D’Ascenzo
Presentazione, p. 9
Ilaria Luzzana Caraci
Premessa, p. 11

PRIMA PARTE
La storia delle esplorazioni punto di incontro tra geografia, storia e altre storie. Esperienze di ricerca

Le fonti della Storia delle esplorazioni

Gabriella Amiotti
Il Periplo di Annone e dello Pseudo Scilace a confronto, p. 27

Luciano Formisano
La critica delle fonti e l’edizione dei nostri viaggiatori (Colombo e Vespucci), p. 35

Michele Castelnovi
Fraude, Inganno, Errore & Heresia: per una tipologia del falso in esplorazione e in cartografia, p. 43

Annalisa D’Ascenzo
Lo schema (immaginare-)trovare-cercare-scoprire applicato alle rappresentazioni del Giappone (metà XIV-metà XVII secolo), p. 65

Maria Mancini
In Etiopia, alla ricerca di un toponimo perduto, p. 97

Luisa Rossi
Storia di un deserto. Note su geografia storica e genere, p. 109

Laura Cassi
Fotografia e geografia. Frammenti di un percorso di ricerca, p. 125

I rapporti fra la Storia delle esplorazioni e le altre geostorie

Massimo Quaini
Quale geografia per il CISGE? Da castello incantato a castello kafkiano?, p. 137

SECONDA PARTE
Venti anni di attività del Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici

Storia della geografia

Paola Pressenda
La scoperta del luogo in geografia: orientamenti internazionali negli studi di storia del pensiero geografico, p. 153

Geografia storica

Leonardo Rombai
Geografia storica e sua applicazione alle politiche del paesaggio e del territorio. A proposito del caso toscano: valutazioni critiche e propositive, p. 165

Anna Guarducci
Il Piano paesaggistico della Regione Toscana. Geografia storica e paesaggi rurali, p. 175

Storia dei viaggi e delle esplorazioni

Giorgio Bertone
Il viaggio tra letteratura e antropologia. Appunti, p. 195

Francesco Surdich
Approcci interdisciplinari alla letteratura di viaggio: bilancio di un ventennio di studi e di ricerche in Italia, p. 211

Carla Masetti
La ricerca CISGE sulla storia del viaggio e delle esplorazioni, p. 239

Storia della cartografia

Giorgio Mangani
Storia della cartografia, regione depressa?, p. 255

Massimo Rossi
Storia della cartografia, opportunità per un progetto territoriale, p. 271

Luisa Rossi
Gli studi storico-cartografici e il CISGE, p. 291

Conference “Mediterranean Architectural Heritage: Coastal Fortifications in Spain, Italy, and Greece”

florence101114
10 november 2014, 2.30-5.00 pm, conference Mediterranean Architectural Heritage: Coastal Fortifications in Spain, Italy, and Greece.

Digital Survey and Documentation of the Archaeological and Architectural sites, UNESCO World Heritage List, Parallel event
18th 1COMOS General Assembly and Symposium on “Heritage and Landscape as Human Values”
ORSANMICHELE – Florence, Via dell’Arte della Lana I (8-23 november 2014, 2.00 – 5.00 pm).

Programme

«Geostorie», anno XII, nn. 2-3, 2004

Indice

Annalisa D’Ascenzo
Presentazione, pp. 53-54 

Emanuela Casti
Catalogazione e schedatura cartografica. Il superamento della tassonomia, pp. 55-75 

Vladimiro Valerio
Ruoli e qualifiche degli autori di documenti cartografici. Contributo alla discussione sul significato di «cartografo» e di «cartografia», pp. 77-85 

Simonetta Conti
Gli autori di carte nautiche, pp. 87-99 

Leonardo Rombai
La cartografia degli enti collettivi. Problemi di attribuzione di responsabilità, pp. 101-117 

Carlo Vivoli
Cartografia e archivi, pp. 119-131 

Giorgio Mangani
L’idea dell’Atlante. Aspetti editoriali della produzione di carte e atlanti (secoli XV-XVII), pp. 133-137 

Laura Federzoni
Considerazioni preliminari sul restauro virtuale di carte geografiche antiche e sui più recenti strumenti tecnici di riproduzione e di lettura, pp. 139-150 

Margherita Azzari
Dal database all’ipertesto appunti per il Dizionario dei Cartografi Italiani, pp. 151-154 

«Notiziario», anno VI, n. 2, 1998

Indice

Leonardo Rombai
Cari colleghi ed amici.. pp.73-74

Maddalena Alberti Lepri
Requisiti culturali, codici di comportamento e griglie di osservazione nella letteratura di viaggio inglese relativa all’Italia moderna, pp. 75-83

Iolanda Fonnesu
La ricognizione agraria: istruzioni nelle «corse» toscane dei georgofili nella prima metà del XIX secolo, pp. 85-95

Michele Pavolini
Letteratura e ricostruzioni geostoriche. Il caso dell’opera di Sebastiano Vassalli, pp. 97-102

Segnalazioni Bibliografiche, pp. 103-110

Mostre e Convegni, pp. 111-112

«Notiziario», anno V, n. 1, 1997

Indice

Leonardo Rombai
«Vedere per il principe» Geografia e potere nei resoconti del Grand Tour europeo di Cosimo III dei Medici (1664-1669), pp. 3- 11

Mauro Marrani
Un «relitto» paesistico della Toscana mezzadrile. Le sistemazioni idraulico-agrarie, pp. 12-19

Segnalazioni Bibliografiche , pp. 20-27 

Mostre e Convegni, pp. 28-31 

Informazioni per i soci, p. 32 

«Notiziario», anno III, n. 2, 1995

Indice

Leonardo Rombai
La geografia storica italiana (1980-1995): stato dell’arte e prospettive. In margine ad una ricerca in corso, pp. 5-18 

Massimo Quaini
A proposito di rapporti fra geografia e storia. Una risposta a Calogero Muscarà, pp. 19-24

Maria Luisa Ronco
Viaggio amministrativo in una provincia del Regno di Sardegna: il vercellese a metà del XVIII secolo, pp. 25-27

Rassegne Bibliografiche

Michele Castelnovi
I portolani come fonte per la geografia storica, pp. 28-31 

Segnalazioni Bibliografiche, pp. 32-37 

Nuove Riviste, p. 38 

Mostre e Convegni, p. 39