Viaggi organizzati dalla Società Geografica

La SGI ha organizzato, per la cura del prof. Ezio Burri, geografo esperto di quei territori e del prof. Claudio Lo Jacono, illustre arabista e presidente dell’Istituto per l’Oriente, l’escursione scientifica “In Persia lungo la Via della Seta”, che si svolgerà a fine giugno 2017 per la durata di una decina di giorni, orientativamente dal 21 al 30 giugno.

Il programma del viaggio in Iran, che è in fase di definizione, avrà un itinerario che toccherà le città di Teheran, Shahroud, Bastam, Yadz, Nain e Isfahan.

La quota di partecipazione si aggirerà intorno ai 2800,00€.

Se siete interessati, vi preghiamo di farci pervenire, al seguente indirizzo di posta elettronica (servizi@societageografica.it), o tramite fax (06/77079518), il coupon debitamente compilato.

 

Maggiori info qui.

Secondo Workshop Alta formazione e mondo del lavoro “Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale”

Il recente terremoto del 24 agosto scorso ha riportato l’attenzione mediatica e popolare a riflettere intorno alle conseguenze, spesso catastrofiche, degli eventi calamitosi. Immagini di devastazione e desolazione hanno dominato le tv, riempito per giorni le pagine dei giornali e le bacheche dei social network, accompagnando polemiche legate alla prevenzione dei danni, alla predizione dell’evento e alla gestione, nel suo complesso, dell’emergenza. Fin da subito, Protezione civile, Croce rossa Italiana, Vigili del fuoco, Esercito, attori istituzionali e professionisti, impegnati a sovrintendere le contingenze post-sisma, si sono fortemente attivati nell’affrontare, ognuno con le proprie competenze, le esigenze dei territori e delle popolazioni coinvolte. Il coordinamento delle complesse azioni di gestione dell’emergenza, come anche il sopperire alle – talvolta – scarse conoscenze dei luoghi con la raccolta e l’analisi di dati geografici è stato reso possibile anche attraverso l’uso integrato di strumenti tecnologici e di sistemi informativi geografici.

Il Workshop “Alta formazione e mondo del lavoro”, quest’anno alla sua seconda edizione, con il titolo Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale (6 ottobre 2016, Roma, Società Geografica Italiana, ore 15,00), vuole costituire un momento di riflessione intorno alle potenzialità offerte dalle tecnologie digitali a supporto della mitigazione dei rischi ambientali e alla necessità di formare figure professionali transdisciplinari, in grado non solo di mettere a disposizione le proprie competenze per la conoscenza e la gestione delle emergenze, ma anche di collaborare con équipe di specialisti, focalizzati sulle esigenze di prevenire e controllare gli eventi calamitosi.

Tali riflessioni saranno condotte all’interno di una tavola rotonda, cui parteciperanno sia rappresentanti di aziende e professionisti di diversi settori, sia esponenti del mondo accademico.

L’iniziativa del Workshop costituirà anche l’occasione per presentare l’offerta formativa della terza edizione del Corso di Master in Digital Earth e Smart Governance. Strategie e strumenti GIS per la gestione dei beni territoriali e culturali, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici e dal Dipartimento di Scienze dell’Università degli Studi Roma Tre, e per procedere alla valutazione finale e alla premiazione delle tre migliori tesi, meritevoli di borsa, per l’AA. 2014-2015.

Il programma definitivo dell’iniziativa verrà distribuito a breve e sarà consultabile all’indirizzo: mastergis.uniroma3.it

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa e sul Master Segreteria del Master tel. +39 0657338586; mastergis@uniroma3.it

Locandina

Presentazione del volume “La cartografia di Matteo Ricci”

Mercoledì 17 febbraio 2016, alle ore 17.00, nella sala “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella, 12), Michele Castelnovi, Carla Masetti e Federico Masini presentano il volume La cartografia di Matteo Ricci, a cura di Filippo Mignini (Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 2013). Introduce e coordina Franco Salvatori.

Invito

Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana

Nei giorni 22-23 ottobre 2015 a Firenze, presso l’Aula Magna del Rettorato (Piazza San Marco 49), si terrà il convegno Ereditare il passato e progettare il futuro. Geografie dalla Firenze capitale alla città metropolitana, organizzato dalla Società di Studi Geografici e dalla Società Geografica Italiana.

Programma

Il Convegno partecipa alla ricorrenza dei 150 anni di Firenze Capitale per discuterne il rapporto, storico ed attuale, con la geografia. Ogni Città Capitale, infatti, intrattiene un rapporto privilegiato con questa disciplina, non soltanto perché attraverso la geografia si esprimono il potere e il signoraggio territoriale, ma perché sono intimamente geo-grafici il progetto e la gestione amministrativa di ogni processo di formazione dello Stato.

La prima e la seconda parte del Convegno illustrano come la Geografia italiana abbia origine nella Firenze Capitale lorenese e poi unitaria e si sviluppi in seguito mante-nendo una saldissima radice fiorentina nelle vicende che giungono alla Repubblica e infine a oggi.

La terza parte guarda al presente e al futuro, discutendo spunti critici che la pluralità delle geografie (economica, politica, sociale e culturale) individua oggi per la Firenze di domani.

La Tavola rotonda è chiamata a dibattere queste sollecitazioni in un confronto a più voci in cui il sapere geografico incrocia gli altri saperi disciplinari e le fonti delle politiche territoriali e dell’azione amministrativa.

 Il 27 ottobre 2015, presso l’Istituto Geografico Militare (Via C. Battisti 10, Firenze), alle ore 11, ci sarà l’inaugurazione della mostra Firenze e la cultura dell’utile. Cartografia e Geografia dai Lorena ai Savoia

a cura di Andrea Cantile e Leonardo Rombai.

Call for papers Workshop “Musica e territorio” (SGI, Roma 28 maggio 2015)

Il 28 maggio 2015 si terrà presso la Società Geografica Italiana (Roma) il Workshop “Musica e territorio”.
L’incontro è promosso dal Gruppo di Lavoro Agei “Media e geografia”; la call è aperta a studiose/i di ogni disciplina ed esperte/i di musica interessate/i al rapporto musica/territorio. Le/gli interessat* sono pregate/i di inviare un breve abstract (circa 250 parole) contestualmente agli indirizzi elena.dellagnese@unimib.it e tabusi@unistrasi.it entro il 20 febbraio 2015. L’elenco degli abstract accettati sarà reso noto entro il 15 marzo. E’ prevista la pubblicazione di una selezione dei paper.

Saranno oggetto di attenzione papers relativi a:
1) la relazione fra musica e luoghi di produzione e/o ascolto (che include, da un lato, una geografia degli stili musicali, secondo la tradizione di studi statunitense, dall’altro quella della connessione fra spazi di ascolto, soundscapes quotidiani, festival, cluster produttivi, ma anche l’analisi dell’uso della performance musicale per occupare e rivendicare spazi pubblici residuali, fra partecipazione e resistenza);

2) l’uso di testo e musica come geo-grafia, ovvero come rappresentazione/evocazione dei luoghi (la musica e il senso del luogo, che va da “California Dreaming” dei Mamas and Papas, a “In the ghetto”, di Elvis Presley, a “The river”, di Bruce Springsteen);

3) la possibile connessione fra costruzione musicale e identificazione etnico/culturale (la musica come confine e il suo – possibile – superamento, dall’arpa celtica alla Patchanka di Manu Chao).

Comitato scientifico
Sergio Conti, Filippo Celata, Elena dell’Agnese, Giulia De Spuches, Giuseppe Muti, Massimiliano Tabusi, Sergio Zilli

Allegato

Presentazione dei volumi “Spazi segni parole. Percorsi di viaggiatrici italiane” e “Donne di mare”

Mercoledì 7 maggio 2014, alle ore 17.00, nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei
in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n. 12) Laura Faranda, Carla Masetti, Oscar Nalesini e Maura Picciau presenteranno i volumi di Federica Frediani, Ricciarda Ricorda, Luisa Rossi (a cura di), Spazi segni parole. Percorsi di viaggiatrici italiane (2012, Milano – Franco Angeli) e Macrina Marilena Maffei, Donne di mare (2013, Patti – ME – Pungitopo).

Invito

Presentazione del volume “Geografie dell’Italia molteplice”

Lunedì 10 marzo 2014 a Roma, presso la Sala Aldo Moro, di Palazzo Montecitorio alle ore 17,30, Loredana De Petris, Stefania Giannini, Gianni Letta e Francesco Rutelli presentano il volume Geografie dell’Italia molteplice. Univocità, economie e trasformazioni territoriali nel Mondo che cambia (Roma, Società Geografica Italiana – 2013) a cura di Alessandro Ricci e Franco Salvatori; introduce e coordina Lida Viganoni.

Invito

L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo

Giovedì 23 gennaio 2014, alle ore 17.00 nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n.12), si terrà un incontro-dibattito a partire dal volume L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo (2013, Milano – Mondadori).
Partecipano Lucio Russo e Claudio Cerreti. Coordina Franco Salvatori.

Invito