Costruire il paesaggio

Giornata di studi sul Piano territoriale paesaggistico

Venezia, mercoledì 28 giugno 2017
Sala Conferenza, Palazzo della Regione
Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23

Locandina

IL PROGETTO ETSCH – 2000. Conferenza finale

IL PROGETTO ETSCH – 2000
Evoluzione storica della morfologia fluviale dell’Adige negli ultimi 2000 anni

Conferenza finale

Libera Università di Bolzano, Aula D102
Giovedì 22 giugno 2017

Il progetto di ricerca ETSCH 2000 ha permesso di effettuare una ricostruzione storicomorfologica del fiume Adige tra Merano e Rovereto aiutando a comprendere come il fiume e la sua valle hanno reagito al variare delle condizioni naturali ed antropiche. Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi ha adottato un approccio innovativo centrato sull’integrazione fra più discipline: la cartografia storica, la geomorfologia fluviale, la geoarcheologia, la geologia, l’idraulica e la morfodinamica fluviale. La conferenza finale del progetto ETSCH-2000 intende presentare i principali risultati del progetto, coinvolgendo anche gli enti e i rispettivi servizi tecnici che hanno diretto interesse e responsabilità nella gestione del fiume Adige e della sua piana, per mettere a fuoco come i risultati ottenuti possano fornire supporto alle decisioni di gestione e per individuare le domande e le criticità ancora aperte da affrontarsi nel futuro.

Programma della conferenza
Form di registrazione

La geografia nella Firenze del secondo Ottocento: Gustavo Uzielli

In occasione dei 150 anni della Società Geografica Italiana e all’interno del progetto espositivo diffuso La geografia incontra le istituzioni fiorentine,la Biblioteca Nazionale  Centrale organizza un pomeriggio di studio dedicato alla figura di Gustavo Uzielli che nel 1867 fu tra i fondatori della Società Geografica Italiana e di cui la BNCF conserva l’importante fondo documentario.

Mercoledì 14 giugno 2017,  ore 16,30

La geografia nella  Firenze del secondo Ottocento:  Gustavo Uzielli

 

Interverranno :

Zeffiro Ciuffoletti: La dimensione culturale della Firenze capitale
Leonardo Rombai: Gustavo Uzielli storico della geografia, della cartografia e delle esplorazioni
Anna Guarducci: Gustavo  Uzielli scienziato poliedrico e territorialista
Carla Pinzauti:  L’Archivio Gustavo Uzielli della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Convegno “Agri-culture. Tutela e valorizzazione del patrimonio rurale nel Lazio”

Lunedì 12 giugno 2017 si svolgerà a Roma il convegno “Agri-culture. Tutela e valorizzazione del patrimonio rurale nel Lazio”, organizzato dal Dipartimento di Architettura e dal Dipartimento di Studi umanistici dell’ Università degli Studi Roma Tre

 “Il convegno di studi è finalizzato ad approfondire il tema della tutela dei paesaggi rurali e vuole costituire un momento di confronto multidisciplinare tra pubbliche amministrazioni, studiosi e professionisti che operano all’interno della Regione Lazio.

Proteggere il patrimonio paesaggistico rurale significa coniugare conservazione e trasformazione, preservare le identità locali e promuovere progetti che siano in grado di interpretare le antiche tracce dei luoghi in chiave contemporanea, riportando l’attenzione sulla campagna e sulle aree interne.

I lavori si suddividono in una sessione mattutina e due sessioni pomeridiane.

Durante la mattina interverranno sui temi dell’agricoltura, del turismo e delle economie locali del Lazio esperti e amministratori regionali. Nel pomeriggio, due sessioni tematiche affronteranno il ruolo della ricerca e del progetto nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio rurale”.

Programma

Presentazione “Il vescovo e l’antiquario”

Martedì 11 aprile 2017, ore 17,00 presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Facoltà di Scienze Politiche, Università “La Sapienza”, Roma (Aula Consiglio, Via Salaria, 113 – II piano) verrà presentato il volume di Giorgio Mangani “Il vescovo e l’antiquario. Giuda Ciriaco, Ciriaco Pizzecolli e le origini dell’identità adriatica anconitana” (Il Lavoro Editoriale, 2016).

Introducono:
Edoardo Boria (Dip. di Scienze politiche, Università “La Sapienza”, Roma) e Pierluigi Cervelli (Dip. Comunicazione e ricerca sociale, Università “La Sapienza”, Roma).
Sarà presente l’autore.

Programma

Cordoglio per la scomparsa di Numa Broc

Il comitato direttivo del CISGE, a nome di tutti i soci, desidera comunicare alla famiglia Broc le sentite condoglianze per la scomparsa del professore Numa Broc (1934-2017), avvenuta il 12 marzo scorso all’età di 83 anni.

Professore emerito all’Università di Perpignan, Numa Broc è stato un geografo specialista di storia e di epistemologia della geografia. Autore di numerose opere, anche in collaborazione con François de Dainville, il prof. Broc è stato particolarmente apprezzato dagli studiosi italiani soprattutto per alcuni importanti lavori, tra i quali vogliamo ricordare: Les montagnes vues par les géographes et les naturalistes de langue française au XVIIIe siècle, Bibliothèque nationale, 1969; La géographie des philosophes, géographes et voyageurs français au XVIIIe siècle, Presses Universitaires de Strasbourg, 1975; La géographie de la renaissance. 1420-1620, Bibliothèque nationale, 1980 (edito in italiano da Panini nel 1986 per le cure di Claudio Greppi); Montagnes au siècle des lumières, perception et représentation, CTHS, 1995 e i quattro tomi del Dictionnaire illustré des explorateurs et grands voyageurs français du XIXe siècle (1988-2003).

Invito alla mostra cartografica su Castelcivita (Salerno) a cura di Vincenzo Aversano

Presentazione della mostra cartografica su Castelcivita (Salerno) curata da Vincenzo Aversano, che avrà luogo il prossimo 31 marzo, alle ore 10:00, presso il Convitto Nazionale “Torquato Tasso” di Salerno.

La mostra ha lo scopo di valorizzare una zona nota per le celebri grotte carsiche, ma che, grazie a studi recenti, si è rivelata un prezioso esempio di stratificazioni geostoriche plurisecolari, che consentono di comprendere meglio le dinamiche di sviluppo territoriale del passato e le potenzialità di rilancio economico del presente.

Invito