Secondo Workshop Alta formazione e mondo del lavoro “Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale”

Il recente terremoto del 24 agosto scorso ha riportato l’attenzione mediatica e popolare a riflettere intorno alle conseguenze, spesso catastrofiche, degli eventi calamitosi. Immagini di devastazione e desolazione hanno dominato le tv, riempito per giorni le pagine dei giornali e le bacheche dei social network, accompagnando polemiche legate alla prevenzione dei danni, alla predizione dell’evento e alla gestione, nel suo complesso, dell’emergenza. Fin da subito, Protezione civile, Croce rossa Italiana, Vigili del fuoco, Esercito, attori istituzionali e professionisti, impegnati a sovrintendere le contingenze post-sisma, si sono fortemente attivati nell’affrontare, ognuno con le proprie competenze, le esigenze dei territori e delle popolazioni coinvolte. Il coordinamento delle complesse azioni di gestione dell’emergenza, come anche il sopperire alle – talvolta – scarse conoscenze dei luoghi con la raccolta e l’analisi di dati geografici è stato reso possibile anche attraverso l’uso integrato di strumenti tecnologici e di sistemi informativi geografici.

Il Workshop “Alta formazione e mondo del lavoro”, quest’anno alla sua seconda edizione, con il titolo Strumenti e saperi digitali per la gestione del rischio e dell’emergenza ambientale (6 ottobre 2016, Roma, Società Geografica Italiana, ore 15,00), vuole costituire un momento di riflessione intorno alle potenzialità offerte dalle tecnologie digitali a supporto della mitigazione dei rischi ambientali e alla necessità di formare figure professionali transdisciplinari, in grado non solo di mettere a disposizione le proprie competenze per la conoscenza e la gestione delle emergenze, ma anche di collaborare con équipe di specialisti, focalizzati sulle esigenze di prevenire e controllare gli eventi calamitosi.

Tali riflessioni saranno condotte all’interno di una tavola rotonda, cui parteciperanno sia rappresentanti di aziende e professionisti di diversi settori, sia esponenti del mondo accademico.

L’iniziativa del Workshop costituirà anche l’occasione per presentare l’offerta formativa della terza edizione del Corso di Master in Digital Earth e Smart Governance. Strategie e strumenti GIS per la gestione dei beni territoriali e culturali, organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici e dal Dipartimento di Scienze dell’Università degli Studi Roma Tre, e per procedere alla valutazione finale e alla premiazione delle tre migliori tesi, meritevoli di borsa, per l’AA. 2014-2015.

Il programma definitivo dell’iniziativa verrà distribuito a breve e sarà consultabile all’indirizzo: mastergis.uniroma3.it

Per ulteriori informazioni sull’iniziativa e sul Master Segreteria del Master tel. +39 0657338586; mastergis@uniroma3.it

Locandina

Call for papers Workshop “Musica e territorio” (SGI, Roma 28 maggio 2015)

Il 28 maggio 2015 si terrà presso la Società Geografica Italiana (Roma) il Workshop “Musica e territorio”.
L’incontro è promosso dal Gruppo di Lavoro Agei “Media e geografia”; la call è aperta a studiose/i di ogni disciplina ed esperte/i di musica interessate/i al rapporto musica/territorio. Le/gli interessat* sono pregate/i di inviare un breve abstract (circa 250 parole) contestualmente agli indirizzi elena.dellagnese@unimib.it e tabusi@unistrasi.it entro il 20 febbraio 2015. L’elenco degli abstract accettati sarà reso noto entro il 15 marzo. E’ prevista la pubblicazione di una selezione dei paper.

Saranno oggetto di attenzione papers relativi a:
1) la relazione fra musica e luoghi di produzione e/o ascolto (che include, da un lato, una geografia degli stili musicali, secondo la tradizione di studi statunitense, dall’altro quella della connessione fra spazi di ascolto, soundscapes quotidiani, festival, cluster produttivi, ma anche l’analisi dell’uso della performance musicale per occupare e rivendicare spazi pubblici residuali, fra partecipazione e resistenza);

2) l’uso di testo e musica come geo-grafia, ovvero come rappresentazione/evocazione dei luoghi (la musica e il senso del luogo, che va da “California Dreaming” dei Mamas and Papas, a “In the ghetto”, di Elvis Presley, a “The river”, di Bruce Springsteen);

3) la possibile connessione fra costruzione musicale e identificazione etnico/culturale (la musica come confine e il suo – possibile – superamento, dall’arpa celtica alla Patchanka di Manu Chao).

Comitato scientifico
Sergio Conti, Filippo Celata, Elena dell’Agnese, Giulia De Spuches, Giuseppe Muti, Massimiliano Tabusi, Sergio Zilli

Allegato

Presentazione dei volumi “Spazi segni parole. Percorsi di viaggiatrici italiane” e “Donne di mare”

Mercoledì 7 maggio 2014, alle ore 17.00, nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei
in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n. 12) Laura Faranda, Carla Masetti, Oscar Nalesini e Maura Picciau presenteranno i volumi di Federica Frediani, Ricciarda Ricorda, Luisa Rossi (a cura di), Spazi segni parole. Percorsi di viaggiatrici italiane (2012, Milano – Franco Angeli) e Macrina Marilena Maffei, Donne di mare (2013, Patti – ME – Pungitopo).

Invito

L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo

Giovedì 23 gennaio 2014, alle ore 17.00 nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n.12), si terrà un incontro-dibattito a partire dal volume L’America dimenticata. I rapporti tra le civiltà e un errore di Tolomeo (2013, Milano – Mondadori).
Partecipano Lucio Russo e Claudio Cerreti. Coordina Franco Salvatori.

Invito

Convegno “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità”

Il Dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste, organizza lunedì 13 gennaio 2014 dalle ore 9.00 alle 17.00 presso l’Aula Magna S. Anselmo un Convegno di Studi dal titolo “Articolazioni della territorialità in Africa tra legalità e legittimità” nell’ambito dell’insegnamento di Geografia economico-politica del Corso di Studi in Lingue e comunicazione per l’impresa e il territorio dell’Ateneo valdostano.

Attraverso il dialogo tra alcuni dei massimi esperti (tra cui lo storico Gian Paolo Calchi Novati e i geografi Claude Raffestin e Angelo Turco), il Convegno si propone di indagare le diverse declinazioni della sovranità e della territorialità nell’Africa. La comprensione della modernità politica non può prescindere dalla presa in carico del rapporto tra spazio e potere: concetti quali sovranità, cittadinanza, legalità, legittimità possiedono in nuce una chiara matrice geografica che si esprime nell’idea di territorialità.
Il continente africano appare infatti come lo spazio per antonomasia dove differenti articolazioni di territorialità e di territorializzazione rispecchiano il sovrapporsi di differenti nozioni di legalità statuale e di legittimità basica o tradizionale. Dal colonialismo alla nascita di Stati indipendenti, dai conflitti etnici e tribali all’intervento/ingerenza occidentale, dal recente ingresso nello scenario di nuove potenze geoeconomiche e geopolitiche quali India e Cina all’esplosione (e declino?) delle primavere arabe, la storia e la geografia dell’Africa hanno assistito nell’ultimo secolo a un’incessante ridefinizione dei parametri della territorialità e della sovranità.

Il Convegno cercherà di offrire differenti prospettive, sia dal punto di vista teorico sia da quello empirico, sulle possibili declinazioni del rapporto tra territorialità e sovranità in diversi luoghi e momenti della storia africana.

Con il patrocinio della Società Geografica Italiana (ONLUS).

Locandina

Presentazione volumi “Cartografia Critica” e “Lineamenti di storia della cartografia italiana”

Mercoledì 9 ottobre 2013, alle ore 17.30, nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (Roma – Via della Navicella n. 12), Claudio Cerreti, Franco Farinelli, Luigi Gaffuri e Leonardo Rombai presentano i volumi di Emanuela Casti “Cartografia Critica” (2013, Milano – Edizione Angelo Guerini e Associati) e di Andrea Cantile “Lineamenti di storia della cartografia italiana” (2013, Roma – GeoWeb).

EUGEO Congress 2013

Si terrà a Roma dal 5 al 7 settembre 2013, presso la sede della Società Geografica Italiana, il Congresso annuale dell’Eugeo.

Il congresso sarà articolato in numerose sessioni.
Il termine ultimo per inviare proposte di contributi è fissato per il 30 aprile p.v.

Sul sito internet dedicato tutte le informazioni.